Il GP di Corea non teme i venti di guerra. Forse

Il 24 ottobre è in programma il GP della Corea del sud, ma...

Chissà se anche il primo GP della Corea del Sud si rivelerà insensibile alla strategia della tensione?

La F1 ci ha abituato da tempo a vivere al di fuori della realtà del mondo ed anche lontano dai timori del volgo. Rammentiamo che nel 2001, il Circus si recò ad Indianapolis per disputare il GP degli USA19 giorni appena dopo l’attentato dell’11 settembre alle Torri gemelle di Manhattan. La paura che in quei giorni attanagliava il globo, pareva scivolare addosso ad una F1 apparentemente impermeabile a certe emozioni. Il solo ad aver manifestato apertamente le sue apprensioni era stato, allora, Michael Schumacher, che staccò poi la pole position e si classificò secondo di quel GP. Bernie Ecclestone ci rise su…

Inutile dire, quindi, che oggi non sarà di certo Mister E a manifestare, almeno apertamente, la minima apprensione per la situazione di tensione che si sta sviluppando tra le due Coree, alla vigilia del primo GP della Corea del Sud, in calendario per il prossimo 24 ottobre.

Eppure c’è chi, in primo luogo i trasportatori e le compagie d’assicurazione, qualche timore sotto sotto lo hanno. Tra le due Coree lo stato di tensione è una condizione ormai permanente dalla guerra fratricida del 1953, che causò 4 milioni di morti. E non è certo bastato il trattato di pace in otto punti siglato nel 2007 dal presidente sud coreano Roh Moo-hyun e dal leader nord coreano Kim Jong-il, a cancellare aggressioni, schermaglie, odio e paura. La tensione è, però, improvvisamente salita nelle ultime settimane dopo che un battello sud-coreano è stato affondato, probabilmente colpito da un siluro sparato dai nordcoreani, uccidendo 46 marinai. E’ stata istituita una commissione d’inchiesta, di cui s’incarica la Cina (storica alleata della Corea del Nord) ed a Seoul c’è molta perplessità. Sono fioccate le accuse direttamente rivolte a Pyongyang, che ha invece accusato il Sud d’aver sabotato la propria nave e contraffatto le prove. Due giorni or sono, Pyongyang ha estremizzato la tensione, annunciando la rottura delle relazioni diplomatiche con Seoul e, di fatto, rinnegato gli accordi di pace del 2007 con precise minacce di possibile guerra totale alla Corea del Sud. Le linee di comunicazione tra i due paesi (che erano state aperte proprio in seguito all’accordo del 2007) sono state nuovamente interrotte. Non è una reazione ed un’evoluzione della situazione da sottovalutare. Da anni, la Corea del Nord è un’osservata speciale dell’ONU e classificata tra i punti neri del globo dagli USA.

Tutto ciò, avrà un riflesso sull’organizzazione del prossimo GP della Corea del Sud? Sicuramente non sarà la F1 a tirarsi indietro (la rottura di un contratto costa cara ed a pagare è colui che ammaina bandiera bianca…) ma resta de vedere se non sarà sarà la FIA ad intervenire a monte o se non sarà il governo sudcoreano a cambiare le carte in tavola in funzione dell’evoluzione della situazione e dei rischi. Nel 2002, alla vigilia dei mondiali di calcio disputati in Giappone ed in Corea del Sud, venne sventato in extremis un attentato su un aereo di una rotta interna sudcoreana. Seoul accusò inevitabilmente i cugini del nord che, altrettanto immancabilmente, negarono dichiarandosi sdegnati e riaccusando Seoul. Come andrà a finire questa volta?

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Circuiti, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...