Un incidente pieno di conseguenze

Christian Horner : come fare ora ? - Fotografia MIRCO LAZZARI

Adesso Christian Horner avrà il suo bel daffare. Perché dopo aver persino fatto sostituire la macchina di Vettel prima di questo GP per tranquillizzare il pilota tedesco e confermare a tutti – in interno come all’esterno della scuderia di Milton Keynes  – una gestione equa delle possibilità di Webber e di Vettel, adesso si trova con tutt’altra patata bollente tra le mani. In primo luogo perché la Red Bull ha perso nell’urto tra i due una doppietta che stava conquistando sul campo, una valanga di punti ed anche la testa del Campionato. Lui stesso dovrà forse trovare gli argomenti per spiegare il perché di tutto ciò a Dietrich Mateschitz, titolare della Red Bull. Ma soprattutto, ne sono certo, d’ora in poi l’atmosfera in seno alla sua squadra non sarà più la stessa. Un contatto tra i due piloti della squadra, che lottano per la vittoria, lascia sempre il segno. Non c’è bisogno di rispolverare la storia e casi clamorosi del passato, come la lotta intestina tra Senna e Prost, o più recentemente tra Alonso ed Hamilton, per sapere come possano rapidamente deterioriarsi i rapporsi tra due piloti in seno ad una squadra vincente. La F1 è uno sport individuale, egoista, e basta un nonnulla per spezzare l’intesa. Figuriamoci un urto in pista! Nelle interviste dell’immediato dopo gara, Vettel è rimasto diplomatico, ha parlato solo di ‘incidente di gara, rifiutando però ogni responsabilità diretta. Uscendo dall’abitacolo, a caldo, aveva invece fatto un gesto coll’indice sulla tempia, come per  dire che Webber non aveva riflettuto. A mio avviso, la colpa è sempre condivisa, ma in realtà la maggiore responsabilità dell’accaduto è proprio di Vettel che ha ha voluto stringere a destra prima d’aver completato il sorpasso. Webber gli aveva lasciato uno spazio minimo, esiguo, ma glielo aveva lasciato. Webber, che come sempre ha detto quel che realmente pensa, ha accusato il compagno di squadra. Horner non ha fatto sconti a nessuno sottolineando semplicemente che, in un solo gesto sconsiderato, la RBR ha servito “43 punti su un piatto d’argento” alla McLaren.

Ora, tutto è proprio nelle sue mani (di Horner) e nella sua capacità a farsi rispettare dai suoi piloti e soprattutto a calmare i bollenti spiriti del più giovane dei due. Non sarà facile e la situazione rischia d’evolvere d’ora in ora.

Potrebbe anche essere questo il prossimo Tallone d’Achille che tutti cercavano alla Red Bull Racing. A guadagnarci, allora, sarebbe stata doppiamente la McLaren che, oggi, ha mostrato d’esser quasi altrettanto competitiva della rivale. E dire che ad inizio anno, le solite Cassandre prevedevano scintille imminenti tra Hamilton e Button. Invece i due inglesi, campioni del mondo, si sono dati grande battaglia ma rispettandosi e pensando agli interessi della squadra.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in F1 key people, Politica, Squadre. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un incidente pieno di conseguenze

  1. Vittorio ha detto:

    Apprendo oggi che Webber stava chiedendo al team di ridurre il ritmo perché era in difficoltà. Le riflessioni a questo punto sono due: il team poteva avvertire Vettel di non forzare, oppure parlare con Webber e chiedergli di dare strada al compagno di squadra. Purtroppo l’inesperienza di un team si legge anche negli episodi come questo: la gestione delle emergenze…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...