Gascoyne gongola…

Il sorrisetto è già spuntato sulle labbra di Gascoyne - Fotografia BBC

Mi pare di vederlo, Mike Gascoyne col sorrisetto malizioso sulle labbra. Non c’è dubbio che, ieri, ha inflitto un’ulteriore stoccata all’orgoglio già ferito di VJ Mallya, strappando alla Force India tre tecnici strategicamente molto importanti. Gascoyne è un instabile (cambia squadra con la stessa frequenza con cui certi piloti cambiano compagne) ma anche un abitudinario che ripete sempre le stesse procedure, tra cui quella di circondarsi di collaboratori fidati e di qualità. C’avrei scomemsso che avrebbe cercato d’ingaggiare Mike Smith e c’è riuscito. Jarno Trulli può cominciare a sorridere pensando al 2011. Per la Force India, invece, è un brutto colpo che potrebbe anche destabilizzarla. Vedremo l’anno venturo quale sarà la sua capacità di reazione.

Nel frattempo le azioni (legali) e reazioni si susseguono tra i due campi. Tutto è cominciato quando, a suo tempo, la Force India decise di separarsi dal suo ex-responsabile tecnico (Gascoyne) cercando di non retribuirgli interamente quanto contrattualmente pattuito. Il tecnico fece immediato ricorso legale per recuperare il dovuto ed anche di più, invocando i soliti danni all’immagine, e finora, la giustizia sembra volergli dar ragione. Di che mandare su tutte le furie Mallya & Co, tanto più che, nel frattempo, Gascoyne è andato a servirsi da altri fornitori scontenti da una presunta reticenza della Force India ad onorare completamente tutte le fatture. Prima tra tutte l’Aerolab di Jean-Claude Migeot che anch’essa sostiene di non esser stata interamente pagata dalla Force India. Questa, invece, afferma d’aver chiuso tutte le pendenze versando circa un milione d’euro nello scorso autunno ed accusa l’Aerolab di qualche altrettanto presunta leggerezza nella gestione della proprietà intellettuale. La mia impressione è che, chiunque abbia legalmente ragione, Migeot non sia lontano dalla verità quando sostiene che tutta questa vicenda sia in realtà ampiamente pubblicizzata per allontanare l’attenzione da altre situazioni di fondo.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in F1 key people, Politica, Squadre. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...