Alonso a podio, ma il padrone è Hamilton

Hamilton, due vittorie, come Button e Webber, ed il primato in classifica - Fotografia MIRCO LAZZARI

Un’altra doppietta McLaren ed un secondo successo consecutivo per Lewis Hamilton. Dopo la vittoria in Turchia, il Campione del mondo 2008 sbanca anche Montréal dove il circuito, come a Monaco,  passa ai piedi di un Casinò. Ed assieme alla seconda vittoria l’inglese conquista anche un premio bonus, che sicuramente gli farà dimenticare i 10.000 dollari di multa rimediati sabato in qualifica dopo la pole position con panne di carburante. Da stasera, infatti, Hamilton è il nuovo leader della classifica mondiale a quota 109 punti, con tre lunghezze di vantaggio sul compagno di squadra Button e sei rispetto all’ex leader Webber. Questa 46a doppietta della storia della McLaren è pesante negli equilibri del mondiale 2010, anche perché inevitabilmente, quindici giorni dopo Istanbul, suona come un’altra mazzata per il morale della Red Bull Racing. Avevo pronosticato una Ferrari in verve in Canada e non ci sono dubbi che così è stato. Alonso è salito sul podio e, senza l’aiuto involontario a Button da parte di un doppiato, lo spagnolo si sarebbe classificato secondo e non terzo. Dopo aver mostrato di poter reggere il ritmo delle McLaren, nonostante il vantaggio che queste hanno in rettifilo grazie al loro più efficiente F-duct. Il ritorno di Alonso alla vigilia dell’esordio della F10 rinnovata, che vedremo a Valencia, è di ottimo augurio per la Rossa. Massa? Difficile valutarlo, per via dell’incidente al via. Mi è parso un po’ nervosetto, ma senza la spinta al limite del tollerabile subita da Michael Schumacher, sarebbe andato a punti.

Il nuovo padrone, però, è Hamilton. Quest’anno, ha stentato a concretizzare in risultati la sua naturale velocità, ma ora, che si è sbloccato fermarlo, non sarà semplice per nessuno. lo avevo già scritto dopo il GP di Turchia ed è a maggior ragione vero stasera.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Piloti, Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...