JJ siamo tutti con te

JJ Lehto - Fotografia MTV3 Finlandia

Oggi commentatore della rete televisiva finlandese MTV3, “JJ” -acronimo di Jyrki Järvilehto- Lehto, pilota finlandese, classe 1966, con alle spalle 62 GP di F1, per i colori di Onyx, Dallara, Sauber e Benetton disputati tra il 1989 ed il 1994, è un ragazzo di una simpatia fuori dal comune. ed anche di una comunicativa a dir poco eccezionale per un finlandese. Insomma, mi è sempre stato mooooooolto simpatico e, sinceramente, credo che non possa essere diversamente per chiunque lo abbia frequentato personalmente.

Che io sappia, del resto, in tanti anni di vita da paddock, questo ragazzone dal cuore d’oro nato ad Espoo, ma per certi versi ‘napoletano’ nell’animo, ha collezionato amici a palate e due sole antipatie dichiarate ed anche piuttosto consolidate : per Flavio Briatore e Tom Walkinshaw. Non sto ora a spiegarvi perché… ma posso garantirvi che ha le sue ragioni.

Non scendo in dettagli fuori luogo, perché quel che mi importa, ora, più di tutto è fargli gli auguri di pronto recupero dopo la spaventosa vicenda di cui è stato protagonista ieri mattina, venerdì 18 giugno, poco prima dell’alba. Verso le 4 AM di ieri, infatti, è stato coinvolto in un drammatico incidente nautico. Lo scafo su cui si trovava, assieme ad un amico, ha urtato -mentre procedeva ad una velocità di circa 40 nodi- il basamento di un ponte presso Tammisare, nel sud della costa finlandese. L’urto è stato di una violenza tale che l’amico di Lehto vi ha perso la vita. “JJ” invece è riuscito a salvarsi ed a raggiungere la costa a nuoto, riportando ‘solo’ alcune fratture alle costole e forti traumi. Ha trascorso la notte in ospedale ed è, compresibilmente, molto scosso e scioccato dall’accaduto. Gli sono vicino. Forza JJ!

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in F1 key people, Piloti. Contrassegna il permalink.

4 risposte a JJ siamo tutti con te

  1. martini pier luigi ha detto:

    Forza J.J non mollare ti sono vicino Pier Luigi Martini

    • Paolo Bombara ha detto:

      Caro Piero il tuo messaggio di sostegno a JJ mi fa veramente piacere. Sono certo che non mollerà.
      Questo messaggio di simpatia da parte di un suo collega pilota egualmente veloce, tosto ed apprezzato come te, è la miglior conferma della popolarità del nostro JJ. Ed anche che evidentemente l’esser stati compagni di squadra nel 1992 alla BMS Dallara-Ferrari ha lasciato buoni ricordi. Grazie dell’intervento. Sei un grande.

  2. gonzarodriguez ha detto:

    Mi dispiace fare la parte dell’antipatico ma a quanto pare il buon JJ era ubriaco e sfrecciava a tutta “birra” in un canale dove il limite era di soli 5 km/h…

    • Paolo Bombara ha detto:

      Beh, la battuta sullo sfrecciava a “tutta birra” sarebbe carina se non ci fosse di mezzo un morto. Ad ogni modo, per ora -a quanto ne so- il solo dato certo è che il canale Jomalvik (lungo 400 metri) della penisola di Tammisare, dov’è avvenuto l’incidente, è effettivamente sottoposto ad un insolito limite di velocità di 5 km/h perché molto stretto, in particolare in certi punti. Molto probabilmente la barca su cui viaggiava Lehto era in eccesso di velocità, ma quale fosse esattamente non lo so e mi pare di capire che, per ora, la polizia finlandese abbia solo emesso possibili stime (40 nodi o 70 km/h) in base allo stato del relitto della barca e che non sia né un dato certo, né realmente accertabile con totale precisione. E’, però, probabilmente molto attendibile. Si è anche sentito parlare di stato d’ebbrezza, ma non ho letto nulla di formale in merito, almeno per ora. In certi casi, preferisco attendere certezze, invece che dare per scontato che sia tutto vero. In ogni caso, è molto probabile che JJ abbia esagerato con alcol e velocità, come evidentemente non bisognerebbe mai fare prima di mettersi alla guida che sia su strada o sull’acqua, però non per questo non merita che chi lo conosce ed apprezza per quello che è (e non per quello che ha fatto in questa circostanza) possa avere un pensiero di solidarietà e simpatia per lui.
      Non so se i fatti corrispondano realmente a queste prime ricostruzioni. Non so se JJ fosse pratico di quel canale e ne conoscesse i limiti di velocità ed il pericolo. Non so se fosse realmente ubriaco o se avesse solo bevuto più del consentito (c’è comunque una differenza). Non so tante cose e non voglio neppure cercare giustificazioni ad ogni costo per l’accaduto. Del tipo : chi non ha mai sbagliato scagli la prima pietra! Resta che JJ è una brava persona, che ha probabilmente commesso un grave sbaglio tre sere fa, e che certamente, oggi, soffre, fisicamente e moralmente. Che sia colpevole o meno di non aver rispettato le normative, gli voglio essere vicino. Mi attrista molto che quello che, in fondo, avrebbe potuto restare un banale incidente si sia trasformato in fatalità costando la vita di un uomo. Se l’incidente è stato effettivamente provocato da suoi errori, JJ ne dovrà già rispondere in primis alla propria coscienza e, poi, anche alla giustizia, per nulla lassista, del suo paese. Di sicuro la perdita di un amico in quell’incidente è, già, di per sé la peggiore delle sanzioni per JJ.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...