Guai per la Force India?

Mentre in pista si sta per concludere la seconda sessione di prove libere del venerdi del GP di Germania, ad Hockenheim si prepara un pomeriggio abbastanza difficile per la squadra Force India per cui corrono il nostro Tonio Liuzzi ed Adrian Sutil, per cui la gara di casa rischia d’essere ancora una volta leggermente disturbata da fatti extra-sportivi. Subito dopo la fine della sessione di prove in corso, è infatti attesa ai box della squadra ‘indiana’ la visita di un ufficiale giudiziario locale che dovrebbe presentare alla Force India un`ingiunzione di pagamento da parte di diversi creditori tedeschi e procedere ad un pignoramento cautelativo, con ogni probabilità del motorhome. La squadra rischia quindi di dover, come un anno or sono, vivere un po’ ‘accampata’ nel paddock: non saranno di certo queste le migliori e piu serene condizioni di lavoro. D’altra parte la situazione della scuderia di Silverstone è da tempo piuttosto tesa sul fronte finanziario ed in particolare per quello che concerne i pagamenti dei creditori. La causa in corso con l’Aerotech, che a mio avviso ha molte probabilità di spuntarla sul fronte legale, non sistemeranno di sicuro la situazione cassa della scuderia. Il problema di fondo potrebbe esser risolto con l’arrivo di un eventuale nuovo partner nel capitale (le proposte non sono mancate nel tempo) ma la principale difficoltà è rappresentata dall’intricata questione della spartizione societaria attuale: VJ Mallya detiene metà delle quote ed altrettante sono in mano alla famiglia Moll, che però è si dimostra molto restia a… mollare la grana quando si tratta di onorare le fatture. Risultato: ci sono pesanti discussioni tra le due parti sul reale valore percentuale della suddivisione societaria. Finché tutto ciò non sarà risolto, nessuno investirà un centesimo nel capitale societario della scuderia. Sbrogliare il bandolo della matassa non sara facile per VJ Mallya. La sua fortuna e probabilmente che Bernie Ecclestone fa parte dei creditori quindi (per poter un giorno recuperare i suoi fondi) non ha nessun interesse a lasciar affondare la scuderia. Men che mai alla vigilia di un più che probabile futuro GP d’India.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Costume, Politica, Squadre. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...