Non solo emozioni e polemiche, anche divertimento…

Robert Kubica al fianco della sua Megane Trophy. Liuzzi osserva... - Fotografia Paolo Bombara

Il Gran Premio di Germania ha riservato grandi emozioni e soddisfazioni per i tifosi della Ferrari che hanno rivisto la Rossa dominare la scena e conquistare la seconda doppietta della stagione, nello stesso ordine d’arrivo di quella della gara d’apertura in Bahrain. Ha riservato anche grandi polemiche proprio per via del suddetto ordine d’arrivo, non proprio ‘naturale’ in quest’occasione. Ma al di la di tutto ciò, la gara ha offerto altro. Anche in termini di pasticci e gaffe (ce n’è per tutti) di altre squadre, a cominciare dalla Toro Rosso, i cui due piloti si sono scontrati, o meglio Alguersuari ha tamponato di brutto Buemi, per finire con la Force India che ha dovuto effettuare un doppio stop  in più e, poi, s’è comunque pure beccata una sanzione per aver sbagliato a montare le gomme ai suoi due piloti rientrati entrambi al termine del primo giro: Sutil era ripartito con gli pneumatici destinati (e marchiati) di Liuzzi e viceversa!

Alonso si diverte ad osservare il suo amico Kubica che fa il 'tassista'. Salire al fianco di Robert? "Sono mica scemo" ha replicato - Fotografia Paolo Bombara

E poi s'installa a sua volta al volante per scorrazzare altri. Tra questi è salito anche il collega Paolo Ciccarone che ha sempre sognato di diventar pilota, ma che ha, poi, ammesso d'aver tenuto gli occhi chiusi per le prime curve... - Fotografia Paolo Bombara

Il giorno prima della gara, invece, c’era stato anche ampio spazio per il divertimento. Verso le 18, infatti, la pista di Hockenheim ha cominciato ad animarsi per un’iniziativa che si svolge da anni pere grande divertimento del pubblico ed anche dei piloti. Risponde al nome di “taxi ride”. In cosa consiste? In diversi giri di giostra unici nel loro genere. Tra gli spettatori paganti viene estratta a sorte una certa quantità di fortunati che hanno, in serata, la possibilità di farsi scorrazzare in pista dai loro beniami al volante di auto a ruote coperte. Poco impressionanti Seat Leon (Alguersuari) e Lotus Elise per Trulli e Kovalainen, possenti AMG per Liuzzi ed altri piloti motorizzati Mercedes, Renault Megane coupé anche in una “bestiale” versione Trophy per Kubica e Petrov, Ferrari 458 Italia per Alonso e Gené…

I piloti si sono sinceramente divertiti, generando emozioni a gogò per i loro passeggeri. I più scatenati sono senza ombra di dubbio stati Gené ed Alonso e soprattutto Kubica, che ha preso la cosa con grande piglio professionale ed era visibilmente il più veloce e quello che staccava meno (quasi nulla) alla prima curva.

Ho trascorso tre quarti d’ora di puro divertimento ad ammirarli. Certe iniziative andrebbero moltiplicate. A giudicare dallo sguardo in estasi dei tifosi vincenti, cui si sono mescolati molti addetti ai lavori, ed anche a giudicare dal numero di tifosi in tribuna, sicuramente attratti anche da questo genere d’iniziative (oltre che da sei tedeschi nello schieramento) vien spontaneo suggerire  a tutti gli organizzatori di GP d’imitare simili idee.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Costume, Piloti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...