Newey è un marziano e la Red Bull Racing è di un altro pianeta…

Vettel, settima pole, undicesima per la RBR. Eccezionale! - Fotografia RVPress

Sbalorditivo! Impressionante, pauroso… non ho parole per esprimere la prestazione realizzata oggi dalla Red Bull Racing ed in particolare da Sebastian Vettel che ha conquistato la pole e staccato anche, all’ultimo giro, il secondo giro più veloce della Q3. Non per questo potrà occupare da solo la prima fila domani, ma al suo fianco ci sarà il suo compagno di squadra, Mark Webber.

Si tratta di un’altra (la sesta quest’anno) prima fila tutta blu e dell’undicesima pole position della RBR in 12 gare, la settima per Vettel. Già di per sé questo è incredibile o quasi, ma resto a bocca aperta nel constatare il distacco (1”2!) inflitto al terzo classificato, Alonso che con la Ferrari si aspettava sicuramente di più, o meglio di meno in termini di distacco cronometrico.

Vettel. Sette centri in docidi qualifiche... Chi lo ferma più? - Fotografia RVPress

1”2 sono una vita in F1 ed è sbalorditivo che la Red Bull Racing abbia potuto infliggere una tale batosta agli avversari su una pista che la stessa squadra di Milton Keynes non catalogava tra le favorite per la RB6. Anzi, io stesso vi avevo indicato che mi aspettavo una Ferrari quantomai in palla in Ungheria. Non che la Rossa abbia deluso in assoluto, ma la RBR sembra proprio di un’altra categoria.

Viene il sospetto che ad Hockenheim, al di là dei progressi altrui -cioé della Ferrari- fosse stata la Red Bull Racing a non rendere esattamente al 100%. Vedremo domani in gara come andrà, ma i pressuposti sembrano esserci tutti per una passeggiata in blu.

La Formula 1, però, può sempre sorprendere, quindi aspettiamo domani…

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Piloti, Squadre. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Newey è un marziano e la Red Bull Racing è di un altro pianeta…

  1. Enzo ha detto:

    la vedo dura! a meno che i due blu non facciano qualche fesseria….
    La ferrari sul passo gara può ridurre il gap, ma scendere da 1 secondo a 4 decimi, serve a poco…! Secondo me a maranello devono far affidamento sulle caratteristiche del tracciato…
    Ovvero, se Alonso riesce finalmente ad azzeccare una partenza decente, potrebbe infilarsi davanti a uno dei due bibitari e provare a restarci per tutta la gara… Ormai non ci sono piu i pit stops con benzina che potevano ribaltare queste situazioni….e sopratutto sarà impossibile sorpassare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...