Cosa costa una riga? La Zytek ignora Regal

Una volta si diceva che bisogna essere “In”. “In” questo momento, mi vengono in mente aggettivi come “Inopportuno”, “indelicato”, quasi quasi “indecente”…

Ho appena ricevuto il comunicato stampa, che riproduco, della Zytek Motorsport che celebra il secondo titolo europeo della Montagna strameritatamente conquistato, ieri, dal nostro Simone Faggioli, ma nelle circostanze che purtroppo tutti sappiamo. Per utilizzare un eufemismo, diciamo che sono perplesso.

Intendiamoci: sono felicissimo che Simone Faggioli abbia rivinto questo titolo, che ha conquistato sul campo, alla grande.

Sono anche sinceramente contento per la Zytek se è riuscita ad associarsi a questa vittoria grazie alla sua sicuramente preziosa collaborazione tecnica, così come vanno associate anche l’Osella, che costruisce la FA30 utilizzata da Faggioli e la Marangoni che fornisce gli pneumatici e chissà quanti altri che collaborano direttamente od indirettamente al successo del fortissimo pilota toscano.

Mi chiedo però come, all’indomani di un successo ormai conseguito e matematicamente assegnato a seguito della cronoscalata Saint-Ursanne-Les Rangiers, che ieri è stata annullata a seguito del tragico incidente che ha strappato la vita del francese Lionel Regal, la Zytek non abbia ritenuto di dedicare almeno una riga del suo pur scarno comunicato al cordoglio per questo pilota scomparso a 35 anni. Mi chiedo come possano non aver avuto un pensiero per questa famiglia così duramente ‘toccata’ dalla sorte, poiché nel 1997 era scomparso il padre di Lionel, Marc Regal, anch’egli pilota, in un’altra cronoscalata.

Cosa costa una riga?

Neanche una vecchia lira ed un minimo sforzo.

Eppure sono certo che tra i più affranti per questa tragedia c’è proprio Simone Faggioli che sicuramente aveva un enorme rispetto per un grande rivale, sull’asfalto delle sfide al volante.

La Zytek avrebbe potuto consultarlo, pensarci, riflettere, aggiungere una nota ad un comunicato che puzza lontano un miglio di ‘precotto’ scritto alla vigilia della gara e dimostrare così la giusta considerazione per tutti i piloti, a cominciare dal suo. Che diamine!

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Costume. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Cosa costa una riga? La Zytek ignora Regal

  1. gonzarodriguez ha detto:

    Gli inglesi non perdono occasione di mostrare il proprio “pelo” sullo stomaco nei confronti del cruel sport. Una mancanza di rispetto indegna che offende il campione francese e l’intera categoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...