Horner, Brawn o Parr a capo della FOTA?

Sarà Christian Horner il nuovo presidente della FOTA? In alternativa ci sono Ross Brawn e... la pecora nera Adam Parr - Fotografia RVPress

Questa è bella. Tra i pochi nomi che circolano per il ruolo di futuro nuovo presidente della FOTA, cioé quando a fine anno prednerà termine l’attuale mandato di Martin Whitmarsh, circola anche quello di… Adam Parr, nuovo presidente della Williams.

Se il nome di Parr mi fa sobbalzare è semplicemente perché è sicuramente il candidato meno ovvio di tutto il paddock. Il suo nome era chiaramente, ad un certo punto lo scorso anno, in cima alla lista di quelli più sgraditi alla FOTA, ovviamente dopo quello di Max Mosley, letteralmente ‘fuori concorso’.

Considerato un ‘traditore’ dai Capi delle altre squadre, pubblicamente definito un “perfetto idiota” da Flavio Briatore ma altrettanto fortemente criticato, in privato, anche da altri capi squadra solitamente molto meno inclini a certi commenti, Parr non è molto popolare nel paddock. Anzi, diciamola tutta: sta sullo stomaco al 99% dei responsabili delle scuderie.

Allora perché eventualmente eleggerlo a capo dell’asso-squadre? Eventualmente proprio per fare un esempio di trasparenza e democrazia ed anche per tendere la mano cordialmente aBernie Ecclestone con cui la FOTA si appresta a battagliare per la definizione degli ultimi dettagli degli accordi commerciali (il famoso nuovo Patto della Concordia) per il dopo 2012. Sono però convinto che le reticenze saranno troppe perché questa nomina a sorpresa possa concretizzarsi.

Volendosi scegliere un futuro presidente vicino ad Ecclestone, è molto più probabile che la FOTA opti per Christian Horner, capo della Red Bull Racing. In alternativa, si sta valutando molto attentamente anche il nome di Ross Brawn, big boss della Mercedes che, invece, è molto vicino a Jean Todt e, quindi, alla FIA, terza parte in causa nel nuovo Patto della Concordia.

C’è come sappiamo chi sta dandosi da fare per creare un quarto gruppo, cioé un’associazione di sponsor, che se esistesse potrebbe dire pesantemente la sua, ma che per ora non esiste. Anzi non c’è nulla di realmente organizzato se non una semplice conferenza per un -per ora- fantomatico Club F100 che pare già affondato ancor prima d’esser messo nel mare delle discussioni.

Di certo si sa che la FOTA intende avere presidenti a rotazione che restino in carica per un anno circa e che devono rappresentare squadre che hanno avuto un certo successo. Alla luce del titolo mondiale conquistato lo scorso anno come BrawnGP, l’attuale MercedesGP è una candidata perfetta, così come la Red Bull Racing e, guardando al prestigioso passato, ovviamente anche la Williams.  Come noto, la prima presidenza (Montezemolo) toccò alla Ferrari e la seconda, attuale, alla McLaren con Whitmarsh.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Politica, Squadre. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Horner, Brawn o Parr a capo della FOTA?

  1. robi ha detto:

    Potresti spiegare meglio perchè Parr sta sulle… Pall a tutto il paddock? Grazie

    • Paolo Bombara ha detto:

      Beh ragazzi, io in F1 ci devo lavorare…
      Comunque per spiegare il concetto cito un pezzo da novanta di un’altra squadra, secondo cui il… peccato d’Adam è quello d’essere l’ASSO d’oltremanica. Arrogante Sufficiente Sleale Opportunista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...