Lotus contro Lotus?

Il marchio della Lotus Cars...

Fior di Lotus, fior di guai… Che qualcosa non quadrasse più tra Lotus e Lotus, cioé tra la squadra di F1, e la marca d’automobili sportive era stato chiaro fin dai giorni del GP d’Italia. Proprio a Monza si era saputo che, su richiesta della seconda,  la prima non avrebbe potuto conservare in futuro la denominazione di Lotus Racing F1 team, per mutarla semplicemente in Team Lotus, che non è di proprietà della Lotus Cars.

La squadra di F1 appartiene ad un consorzio malese capitanato da Tony Fernandes, titolare della Air Aisa, mentre la Lotus Cars fa capo al Lotus Group che appartiene (così come la Lotus Engineering e la Lotus Motorsport) al costruttore malese d’automobili, Proton. la ragione del bisticcio si è capita oggi: la Lotus Cars intende scendere personalmente in campo nel settore delle corse per monoposto ed intende prendere le distanze dalla squadra di F1 con cui poco ha a che spartire.

...e quello della squadra F1.

Oggi, infatti, la Lotus Cars ha fatto sapere con un comunicato stampa che parteciperà dall’anno prossimo ai campionati di GP2 e GP3 in associazione con la squadra Art Grand Prix engineering che fa capo a Frédéric Vasseur ed a… Nicolas Todt, oltre che ad investitori nell’orbita della famiglia reale del Bahrain.

Un tale passo, che porta la Lotus Cars alle porte della F1, può difficilmente coesistere con una presenza dello stesso nome nella formula maggiore. Da cui la richiesta di cambiamento che non cambierà però più di tanto le carte in tavola, grazie all’adozione di una denominazione troppo simile (Team Lotus) da parte della scuderia F1. Vedremo cosa accadrà in futuro, ma non è difficile prevedere che la situazione possa anche avvelenarsi semmai, all’orizzonte 2012 la Lotus Cars e l’Art GP volessero fare il salto di categoria… A meno di risolvere il tutto ricomprando la ‘entry’. Comunque vada, mi pare una situazione potenzialmente esplosiva che andrà tenuta attentamente sotto controllo anche per eventuali complicazioni anche di altra natura, ovvero tecnico-politica.

La squadra Lotus F1 attuale sta, infatti, per separarsi dalla Cosworth per adottare dall’anno venturo i V8 di casa Renault.  Ma al contempo, secondo certe voci di corridoio, la Lotus Cars starebbe per presentare un accordo di collaborazione per la motorizzazione di una supersportiva con propulsori di serie messi a punto dalla… Cosworth. Di questo passo, presto chi ci capirà qualcosa sarà molto bravo!

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Politica, Squadre. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Lotus contro Lotus?

  1. enzo siani ha detto:

    la cosa ancor piu strana è che l’Air Asia di Fernandes che detiene i diritti del Team Lotus ed è supportata dal governo malese…e che la Proton è una sorta di azienda di stato malese!!! Credo ci sia qualche problema anche all’interno del governo!

    Alcuni però sostengono che Fernandes poco alla volta stia cercando (tramite l’Air Asia) di acquistare varie società satellite della Proton, così da avere poi voce in capitolo anche nella gestione del marchio Lotus Cars

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...