C’è un altro nome nel futuro Ferrari: quello di Jenson Button

Jenson Button. Dopo aver centrato il sogno McLaren, gliene resta un altro: chiudere la carriera alla Ferrari. - Fotografia Mirco LAZZARI

Se dopo i fuochi d’artificio della passata stagione, il mercato piloti di quest’anno s’annuncia più che mai calmo e semi-inesistente, qualcosa di più grosso si sta preparando con ogni probabilità per un futuro a più lungo termine.

In particolare a Maranello dove prima o poi si consumerà, naturalmente, la separazione da Felipe Massa. Stando al contratto non prima del 2013, visto che il contratto del brasiliano è stato rinnovato nello scorso giugno e (almeno sulla carta) fino al 2012 compreso. Difficilmente si andrà oltre, indipendentemente dai risultati che Massa e la Ferrari conseguiranno insieme, semplicemente perché l’anno venturo Felipe disputerà la sua sesta stagione consecutiva per i colori della Rossa, quella prevista nel 2012 sarebbe quindi la settima… e dopo un certo lasso di tempo è inevitabile che squadra e pilota abbiano ambedue voglia di provare nuove esperienze. A mio parere, del resto, Felipe non “invecchierà” in F1 come fanno Barrichello o Schumacher e sono convinto che, al termine dell’avventura Ferrari (quando avrà 31 anni) lascerà la massima formula. Molto dipenderà sicuramente da cos’avrà conquistato nel frattempo e da quanto sarà ancora grande, allora, il suo appetito.

Per eventualmente sostituirlo si parla da tempo di Robert Kubica, ma non è il solo nome che interessa al Cavallino Rampante. Anzi… Nella lista della spesa c’è anche (inevitabilmente) il nome di Sebastian Vettel, ma anche e soprattutto un altro: quello di Jenson Button!

Per quanto concerne l’eventuale arrivo di Kubica a Maranello, bisogna, in effetti, vedere in quale ruolo il polacco sarebbe interessato ad approdare alla Ferrari. Molto dipenderà dalla situazione di Fernando Alonso e se lo spagnolo resterà a Maranello o meno oltre quella data. Alonso e Kubica sono amici ma rivali in pista e sono soprattutto fatti tutti e due della stessa pasta. Sono due mattatori e per Kubica arrivare alla Ferrari al fianco di un Alonso ben insediato, che vi correrebbe già da tre stagioni, sarebbe altamente rischioso. Chi invece sarebbe sicuramente nella condizione giusta per accettare la sfida, sapendo d’esser già stato gratificato dal titolo mondiale ed avendo già accettato questo genere di sfide (proprio quest’anno andando alla McLaren in casa di sua maestà Lewis Hamilton…) è Jenson Button. L’inglese adora l’Italia e la Rossa ed in Ferrari c’è chi lo stima ed apprezza molto quello che Button sta facendo quest’anno.

A proposito, Martin Whitmarsh, boss della McLaren, ha appena fatto provocazione, in tutti i sensi, dichiarando che la McLaren guarda con grande interesse a Sebastian Vettel per “…quando, prima o poi la McLaren dovrà far mercato. Oggi siamo contenti dei nostri piloti, ma è inevitabile che venga un giorno in cui dovremo mettere sotto contratto un nuovo pilota e Vettel è in cima alla nostra lista di piloti graditi”. Ovviamente, la dichiarazione di Whitmarsh è servita in primis a cercare di seminare un po’ di zizzania nel campo nemico della Red Bull Racing, in una fase cruciale del Campionato, ma non solo. Non c’è mai fumo senza un po’ d’arrosto.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Piloti, Squadre. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...