Alonso e Vettel fanno i sindacalisti dei candidati al titolo

Fernando Alonso - Fotografia Mirco LAZZARI

Adesso fa anche il sindacalista…

Fernando Alonso è sceso pubblicamente in campo per difendere se stesso e gli altri quattro (lui a dire il vero ha compreso anche Massa nel discorso) quattro candidati al titolo mondiale. Secondo lo spagnolo, i piloti al top vengono criticati troppo duramente quest’anno per i loro errori, che sono essenzialmente dovuti alla grande ed acerrima competizione che li oppone.

“Penso che quando un pilota dispone di una macchina nettamente superiore alle altre, il suo approccio alle gare è decisamente diverso” ha, giustamente, affermato Alonso a Singapore. “Sul piano della guida, in termini di aggressività al via od in generale… la squadra stessa, in questi casi, preferisce che i suoi piloti adottino uno stile più calmo. Non c’è bisogno di spingere al massimo per realizzare prestazioni sufficienti a star davanti. Quando, invece, la competizione è elevata, tutto si svolge al limite e tutti rischiano molto di più. La squadra, i piloti, gli ingegneri… tutti. Per questo ritengo che non sia corretto e giusto dire che quest’anno i contendenti per il titolo hanno commesso troppi errori. E’ vero, invece, che sono stati più visibili e mediatizzati, perché ci sono in giro sei piloti che hanno la possibilità di vincere le gare.

Se accade qualcosa che coinvolge uno di questi sei, l’indomani l’errore è sbattuto in prima pagina. In passato, c’erano spesso due piloti in lizza per il titolo, per cui se a commettere un errore era il quarto o quinto classificato nel mondiale, nessuno ne faceva un grande caso. Quest’anno, invece, è proprio quel che accade”.

Sebastian Vettel - Fotografia Mirco LAZZARI

A dar manforte allo spagnolo nel suo ruolo “sindacale”, è sceso in campo anche Sebastian Vettel.

“Incidenti come il mio a Spa o quello di Lewis  (Hamilton) a Monza -sostiene il tedesco della Red Bull Racing- offrono alla stampa la possibilità di sparare ad alzo zero contro il pilota che li commette. Nell’ultima gara è toccato a Lewis, in quella prima a me. Indubbiamente si possono mettere all’indice questi errori, ma spesso se nell’incidente non si fosse rotta una sospensione non sarebbe accaduto nulla e nessuno ne avrebbe parlato. Mentre in questi casi, c’è stato un cedimento e tutto è andato storto per l’interessato, per cui ovviamente la situazione non era brillante dopo la gara. Ma è spesso molto dura all’interno dell’abitacolo. Alla fine, molto dipende da chi sei e dal tuo stile di guida. Alcuni piloti ci provano sempre, altri no. Ovviamente bisogna saper valutare i rischi. Si può? Non si può? Se non si può, non ci si prova, ma a volte si pensa che una manovra è possibile, la si tenta e non va bene. Potete prender ad esempio il mio errore di Spa. non penso che sia stato così terribilmente sbagliato provarci, però è finito malamente. Siamo umani e commettiamo sbagli. Se lo facciamo al venerdì nessuno se ne cura, se sbagliamo sabato pomeriggio la gente già vi da più attenzione e se per caso sbagliamo alla domenica può diventare, dipende da chi e come sbaglia, un evento epocale.Tutto ciò è corretto perché la gara è il momento in cui dobbiamo concretizzare, ma restiamo umani anche alla domenica ed alla fin fine le qualità di un pilotà si giudicano sulla sua velocità, la sua costanza di rendimento ed il numero di cose che fa giuste”.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Piloti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...