I fantastici 5

In diretta sui vostri schermi, fin dalle prime ore del mattino e con cadenza quindicinale: ‘I fantastici 5’, superproduzione della premiata azienda Formula 1, regia di Bernie Ecclestone, con la partecipazione ad ogni episodio di un cast eccezionale che vede nel ruolo di attori protagonisti Mark Webber, Fernando Alonso, Sebastian Vettel, Jenson Button e Lewis Hamilton.

Possibile guest star a sorpresa nelle prossime puntate: Robert Kubica…

 

Sebastian Vettel, vincitore del GP del Giappone. Oggi, quindi, primattore dei Fantastici 5 - Fotografia Mirco Lazzari

 

Più questo mondiale va avanti e più mi stupisco per quanto è avvincente. Sinceramente è come minimo incredibile che a tre GP dalla fine ci si ritrovi sempre con cinque piloti in lizza per il titolo, visto che grazie ai dodici punti conquistati oggi in Giappone anche Jenson Button naviga ad “appena” 31 punti di distacco dal capoclassifica Webber (220) quando ne restano ancora 75 massimi in palio.

Certo per l’inglese le speranze sono ormai ridotte, ma nulla è matematicamente ancora chiuso. E con una vittoria che vale, oggi, 25 punti da sola, può bastare in teoria un solo passo falso altrui per fare un balzo spettacolare in avanti. Il problema per Button ed anche per Hamilton è che di passi falsi se ne vedono molto pochi e di avversari invece ce ne sono ben quattro cadauno.

 

Mark Webber, secondo a Suzuka, ma sempre in testa al mondiale. L'effetto ottico sembra già incoronarlo con l'alloro finale. Sarà veramente lui il Numero 1 dei Fantastici 5? - Fotografia Mirco Lazzari

In testa, invece è lotta apertissima tra Webber -che ancora una volta ha giocato piazzato alle spalle del compagno di squadra Vettel, ma che nonostante ciò continua a conservare il comando delle operazioni- ed i suoi più diretti e minacciosi inseguitori che sono ora appaiati a pari merito: Alonso e proprio Vettel, entrambi a quota 206 punti.

Quello che però mi colpisce ancor di più è che di gara in gara quei fantastici cinque sono sempre li.

 

 

e tre: con Fernando Alonso, terzo a Suzuka - Fotografia Mirco Lazzari

Anche questa volta il risultato finale del GP è stata una fotocopia dell’andamento del mondiale. A Suzuka, infatti, all’indomani della tempesta è tornato il solito ‘clima’ di questo mondiale eccezionale e la gara si è conclusa con i due alfieri della Red Bull Racing davanti ad Alonso che ha a sua volta preceduto i due della McLaren. Vettel, Webber, Alonso, Button, Hamilton… insomma: alla fine ci sono sempre loro.

Certo questa volta avrebbe con ogni probabilità potuto salire con pieno merito sul podio Robert Kubica se una sua ruota posteriore non avesse deciso diversamente mentre viaggiava (per fortuna) a ritmo di crociera dietro la Safety Car. Sono sicuro che nelle prossime tre gare bisognerà proprio sorvegliare il polacco della Renault, che potrebbe diventare colui che farà da arbitro del mondiale rubando piazzamenti e punti preziosi all’uno od all’altro dei cinque (e soprattutto tre) contendenti.

 

 

e con Button ed Hamilton, rispettivamente quarto e quinto a Suzuka, il cast dei Fantastici 5 è al completo - Fotografia Mirco Lazzari

 

Resta, per oggi, l’assoluta eccezionalità di questo mondiale aperto come mai era accaduto in passato. Semmai Kubica dovesse anche vincere una delle rimanenti tre gare (non so esattamente perché ma lo vedo messo molto bene per riuscirci proprio nella prossima, in Corea del Sud…) questa stagione otterrebbe anche un altro primato, quello di poter contabilizzare sei vincitori diversi nel corso dell’anno. Roba mai vista, da leccarsi i baffi.

Aspetto la fine della stagione per pronunciarmi in merito, ma comincio a chiedermi se questa stagione 2010 non stia semplicemente dirigendosi verso l’ambiziosa etichetta di “più bella stagione della storia della F1”.

Non siete d’accordo?

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Costume, Piloti. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...