Sogni mondiali finiti per Vettel. Ora dovrà aiutare Webber

Speranze iridate svanite per Vettel ?

Sogni in fumo. Sebastian Vettel ha, a caldo, detto ai microfoni delle tv che “…nulla è finito, mancano ancora due gare”. S’è difeso così, ma sa benissimo che in realtà le sue speranze di vincere il titolo mondiale sono svanite anche quest’anno, saltate per aria assieme a quel motore maledetto, che ha fatto boom quando nella sua testa stava già assaporando tutt’altra prospettiva ed un primo posto in classifica che avrebbe fatto di lui il favoritissimo. Ed invece… Invece la situazioneper lui è, ora, tutt’altro che idilliaca. Non solo perchè, ora, il numero limitato di motori utilizzabili nel corso dell’anno potrebbe costargli una penalità futura negli ultimi due GP, ma anche e soprattutto perchè a rigor di logica, i 25 punti di distacco che oramai lo separano del nuovo leader del mondiale, Alonso, lo mettono in una situazione di serio handycap per la rincorsa al mondiale. Per rilanciarlo ci vorrebbe, a questo punto un miracolo od una rivoluzione ad Interlagos.

A rigor di logica, Marko o non Marko, la Red Bull Racing dovrebbe a questo punto privilegiare Mark Webber perché perdere questo mondiale sapendo di aver disposto della miglior monoposto della stagione sarebbe un peccato difficilmente perdonabile ed il titolare della casa madre, Dietrich Mateschitz potrebbe anche sfoderare il machete.

Con 50 punti ancora da distribuire, Webber a quota meno 11 può ragionevolmente pensare di farcela a rimontare, ma le speranze di Vettel a meno 25 -e con tre rivali davanti a sé- sono veramente ridotte al lumicino. In altre parole, se la RBR si comporterà in modo logico, chiederà a Vettel di lavorare per Webber nelle ultime due gare. Senza quel cedimento del motore, sarebbe stato esattamente il contrario e questo, per Vettel, è il classico boccone amaro che sarà decisamente difficile digerire.

Annunci

Informazioni su Paolo Bombara

Il mio primo GP? Nel 1982. Negli ultimi 19 anni, ho assistito ad oltre 350 GP come inviato speciale per diverse testate. Una vita in F1 !
Questa voce è stata pubblicata in Piloti, Politica, Squadre. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sogni mondiali finiti per Vettel. Ora dovrà aiutare Webber

  1. forza Ferrari ha detto:

    Ma siamo sicuri che alla Red Bull daranno ordini di squadra? Le prime dichiarazioni infatti non sembrano orientate in questa direzione. La logica direbbe di sì – Vettel è obbligato ad arrivare davanti ad Alonso ad Interlagos se non vuole andare ad Abu Dhabi matematicamente fuori dai giochi, Webber è l’unioco ad avere ancora concrete possibilità – ma nel box austriaco la logica sembra non abbia il pass di accesso. Nè che sia una dote di Horner, ma nemmeno di Marko e dello stesso Mateschitz che da Vienna poteva far sentire la sua voce. Ma non c’è niente da fare, l’unico ordine di scuderia era quello di portare Vettel al titolo, l’apoteosi per loro avere un prodotto del loro vivaio laurearsi campione del mondo, il più giovane della storia. Ma come noto la superbia parte a cavallo e torna spesso a piedi (il riferimento al rientro al box di Vettel ieri è puramente casuale) e ora si trovano in questa situazione. Con una gestione oculata, stile Todt o Brawn, avrebbero potuto chiudere il mondiale a Monza. Magari cercheranno di far arrivare comunque Vettel davanti a Webber e poi aggrapparsi alla scusa del motore arrosto di ieri. Chissà se Horner ha mai visto gli sketch di Tafazzi: se mai lo farà per lui sarà come guardarsi allo specchio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...